LA RASSEGNA DI FILM A TEMATICA GAY-LESBICA E' SOSPESA PER PAUSA INVERNALE. RIPRENDERÀ IN PRIMAVERA I GIOVEDÌ ALL'ACROBAX. RINGRAZIAMO TUTTI COLORO CHE HANNO PARTECIPATO.
Per avere notizie in tempo reale sulla sua ripresa, scrivi una email a buzz.intercultura@autistici.org con oggetto "mailing list"

PROGRAMMA COMPLETO DI "THE REVOLUTION IS MY BOYFRIEND" ALLA GALLERIA D'ARTE MONDRIAN SUITE

LA RASSEGNA É SOSPESA

Siamo l’ultimo paese in Europa anche nella comunicazione mediatica.
Nel mondo ci sono circa 800 film e 3000 corti a tematica gay-lesbico-trans che non sono mai arrivati in Italia. La rassegna é nata per colmare questo vuoto e contrastare questa censura. Con la serata inaugurale per sabato 5 marzo legata alla manifestazione di Piazza del Popolo e poi per tutti i giovedí di marzo alle 20.30 si svolgerá alla Galleria Mondrian Suite a San Lorenzo (Roma), una rassegna di cinema gay e lesbico chiamata "The Revolution is my Boyfirend". Potremo assistere alla proiezione di film, cortometraggi e video di ogni tipo a tematica gay-lesbica-trans provenienti dall'estero tutti inediti in Italia e sottotitolati in italiano. Dopo la proiezione vi sarà la discussione e riflessione post-film, tenuta dallo psicologo dr. Francesco Marzano. 

ECCO IL PROGRAMMA NEL DETTAGLIO:
(clicca sul titolo di ciascun film o sull'immagine per avere più informazioni e vedere il trailer)
  • 5 Marzo 2016 (h 20,30): "Stonewall" il nuovo film (USA 2015): 20 anni dopo il primo film di Nigel Finch che porta lo stesso titolo, ecco un secondo lavoro che ha come argomento la rivolta di Stonewall del 1969. Rispetto al precedente lavoro, questo è meno romanzato e si basa sulle storie vere di protagonisti reali seguendone le vicende effettivamente accadute. Il film ha avuto grande successo ma, rispetto al precedente, non ha trovato distribuzione in Italia.
  • (la proiezione di "Pride" non ha potuto aver luogo, ce ne scusiamo)
  • 10 Marzo 2016 (h 20,30): "Any Day Now" (USA 2012: Ambientato a Los Angeles negli anni '70 e basato su una storia vera, è una coinvolgente storia che affronta il tema delle adozioni gay, ancora così attuale oggi, ma 40 anni fa sicuramente dirompente. È la dura battaglia di una coppia gay composta da una Drag Queen e un procurato-re distrettuale, per ottenere l'adozione di Marco, un ragazzo con la sindrome di Down.
  • 17 Marzo 2016 (h 20,30): “Snails in the Rain” (Israele 2013): Il titolo significa "Lumache sotto la pioggia", una metafora che è anche una sorta d’invito agli omosessuali ad uscire dal loro guscio. Tel Aviv, estate del 1989. Boaz riceve delle lettere d'amore anonime da parte di un uomo e torna a mettere in dubbio la propria eterosessualità. Affio-rano tanti ricordi del passato, quando, durante il servizio militare, si sentiva attratto dagli uomini e passava con loro momenti indimenticabili...
  • 24 Marzo 2016 (h 20,30): “Johan” (Francia 1975): Un cineasta, ispirato dall’amore che prova per un ragazzo di nome Jo-han, decide di fare un film. Ma Johan è in prigione e chissà quando il film potrà essere realizzato… Johan è una storia d’amore intensa data-ta 1975 e rieditata nel 2006, senza che se ne siano perse l’interezza e l’originalità; è anche un documento importante sul modo di vivere dei gay negli anni Settanta. Premio al Torino GLBT Film Festival 2007.
  • 31 Marzo 2016 (h 20,30): “The Revolution is my boyfriend” (Germania 2006): Ambientato a Berlino, il film parla di un gruppo di terroristi che preparano la rivoluzione gay. Bruce LaBruce ci offre un film estremo ed ecci-tante, divertente e militante, con una colonna sonora che vi fara’ bal-lare sulle poltrone. E dichiara: "Ho voluto realizzare un saggio godar-diano in cui la sessualita’ torna ad essere, come negli anni Settanta, l’unica vera forma di lotta e di emancipazione." (Sundance e Berlinale 2004). Il film contiene molte scene di sesso esplicito.

SOSTIENICI:

Copia e incolla questo codice nel tuo blog o nel tuo sito, avvertici e noi faremo altrettanto.

BANNER PICCOLO:
buzz intercultura


BANNER MEDIO:
buzz intercultura


BANNER GRANDE:
buzz intercultura