LA RASSEGNA DI FILM A TEMATICA GAY-LESBICA E' SOSPESA PER PAUSA INVERNALE. RIPRENDERÀ IN PRIMAVERA I GIOVEDÌ ALL'ACROBAX. RINGRAZIAMO TUTTI COLORO CHE HANNO PARTECIPATO.
Per avere notizie in tempo reale sulla sua ripresa, scrivi una email a buzz.intercultura@autistici.org con oggetto "mailing list"

Patrik 1,5

regista: Ella Lemhagen 
GENERE: Commedia
ANNO: 2008
NAZIONE: Svezia
DURATA (min.): 100
LINGUA ORIGINALE: Svedese
SOTTOTITOLI: Italiano (a cura di Buzz Intercultura) 

FLASH: Una coppia omosessuale svedese va a vivere in un piccolo paesino ed ha l'intenzione di adottare un bambino che pensano abbia 1,5 anni. la sorpresa é grande quando si ritrovano con un  un adolescente omofobo e problematico 15 enne ...

TRAMA COMPLETA: Sven e Goran sono una felice coppia gay sposata che si é strasferita in una piccola città, in realtà un paese, con lo scopo di realizzare il loro sogno di adottare un bambino. Ma le cose non andranno esattamente come desiderate. Alcuni compaesani sono apertamente ostili, altri fanno di tutto per ignorarli. Ma la nostra coppia non si lascia intimorire ed è decisa a ontinuare sulla loro strada. Le difficoltà arrivano anche dall'agenzia di adozione internazionale che sembra non riuscire a trovare un bimbo. Finalmente, quando Sven e Goran stavano quasi per rassegnarsi, arriva la bella notizia che c'è Patrik, un bimbo di un anno e mezzo, tutto per loro. Quando però Patrick arriva davanti alla porta di casa viene fuori che c'è stato un errore di trascrizione: la sua età non è 1,5 ma 15 anni. In più i nuovi genitori scopriranno che il ragazzo è omofobo e che ha un passato da piccolo delinquente. Subito si viene a creare una spaccatura nella coppia. Goran, anche se riluttante, pensa che si possa ospitare Patrick fino a quando l'agenzia non avrà trovato un altro bimbo per loro e un'altra casa ospitante per Patrik. Sven, invece, non vuole adattarsi a questa situazione, che rifiuta in toto. Proveniente anch'esso da una giovinezza punk, conosce bene quello che Patrik potrebbe combinare. In più Sven ha una figlia avuto da un precedente matrimonio etero, con la quale non è mai riuscito a comunicare. Viene anche fuori che non ha mai creduto veramente nella possibilità di una vita felice per loro nell'ambiente della provincia. A questo punto anche i suoi dubbi sul loro matrimonio sembrano tornare a galla... La regista ci offre con questo film un intelligente, sensibile e divertente spaccato della vita gay contemporanea e in particolare ci dimostra come spesso le aspettative individuali possano arrivare ad imprigionarci in noi stessi e ad isolarci dagli altri. (cinemagay.it)

Prima del film proietteremo alcuni video e cortometraggi sottotitolati in italiano ed inediti in italia.

Patrik 1,5:

Trailer:

SOSTIENICI:

Copia e incolla questo codice nel tuo blog o nel tuo sito, avvertici e noi faremo altrettanto.

BANNER PICCOLO:
buzz intercultura


BANNER MEDIO:
buzz intercultura


BANNER GRANDE:
buzz intercultura