LA RASSEGNA DI FILM A TEMATICA GAY-LESBICA E' SOSPESA PER PAUSA INVERNALE. RIPRENDERÀ IN PRIMAVERA I GIOVEDÌ ALL'ACROBAX. RINGRAZIAMO TUTTI COLORO CHE HANNO PARTECIPATO.
Per avere notizie in tempo reale sulla sua ripresa, scrivi una email a buzz.intercultura@autistici.org con oggetto "mailing list"

In my life

regista: Christophe Honoré
GENERE: Drammatico
ANNO: 2009
NAZIONE: Filippine
DURATA (min.): 122
LINGUA ORIGINALE: Filippino
SOTTOTITOLI: Italiano (A cura di Buzz Intercultura)

FLASH:
Shirley Templo, bibliotecaria che lavora nelle Filippine, va a New York per riunirsi con suo figlio Mark dopo che sua figlia Dang ha progettato di emigrare in Australia con la sua famiglia. Una volta arrivata si sorprende di vedere che suo figlio vive con un altro uomo (Noel), e i due uomini diventano una grande parte della sua vita …

TRAMA COMPLETA: Shirley Templo (Santos-Recto) è una donna spietata. Molte persone non osano mettere in discussione ciò che dice solo per paura del suo sguardo freddo. Lavora come bibliotecaria in una scuola e vive in un complesso che è di proprietà del suo ex-marito, Benito Salvacion.
Molti dei membri della famiglia Salvacion che vivono nei pressi del complesso (compresa anche la figlia maggiore, Dang) la supplicano di venderlo per realizzare un profitto e trasferirsi in una zona migliore. Ma testa dura com’è Shirley rifiuta e si sente tradita dalle sue due figlie, Dang e Cherry, che si schierano anche con il padre che le ha lasciate quindici anni fa.
Ancora più sconvolta, scopre che la figlia Dang vuole lasciare le Filippine per emigrare in Australia. Rimasta sola nelle Filippine, Shirley decide di trasferirsi a New York con il figlio più giovane, Mark Salvacion (Manzano). Mark non è a conoscenza, tuttavia, che questa vacanza di sua madre è in realtà una visita permanente.
Al suo arrivo negli Stati Uniti, Shirley viene prelevata all'aeroporto da Noel Villanueva (Cruz) e, pensando si trattasse di un servizio a pagamento, gli chiede rudemente l’importo, ma lui rifiuta. Arrivata a casa, si accorge dalle foto di Mark e Noel in atteggiamenti affettuosi, pertanto capisce che Noel è il nuovo fidanzato di Mark, anche se comunque lei sapeva dell'omosessualità del figlio fin dagli anni del liceo.
La storia mostra come Shirley cambia i suoi atteggiamenti e punti di vista perché che i due uomini diventano una grande parte della sua vita, e come si accetta la realtà che le è stata presentata.
Purtroppo accadono tragedie impreviste, e si crea una spaccatura tra Shirley e Noel. Ma quando capisce i motivi di Mark per far sì che lei sia vicina a Noel, risolve i suoi problemi con lui e presto lo adotta come un nuovo membro della sua famiglia...

Prima del film proietteremo alcuni video e cortometraggi sottotitolati in italiano ed inediti in italia.

Telegiornale: "Reazione del movimento gay cileno alla morte di Daniel Zamudio" [Vocero del Movilh: Daniel Zamudio se convierte ahora en un mártir] (Cile 2012, 2 min.): Commovente e commossa comunicazione del portavoce del movimento gay cileno alla notizia della morte di Daniel Zamudio, ragazzo gay barbaramente trucidato in Cile da un gruppo di neonazisti. L'ondata emotiva di questo assassinio ha scosso quel paese al punto che il vicepresidente è andato in ospedale quando il ragazzo era tra la vita e la morte e subito dopo è stata approvata una legge contro l'omofobia. Vi ricordiamo che le leggi contro i reati di omofobia sono presenti in quasi tutti i paesi dell'America (Anglofona e Latina) e dell'Europa occidentale (Italia esclusa).

In my life:

Trailer:

SOSTIENICI:

Copia e incolla questo codice nel tuo blog o nel tuo sito, avvertici e noi faremo altrettanto.

BANNER PICCOLO:
buzz intercultura


BANNER MEDIO:
buzz intercultura


BANNER GRANDE:
buzz intercultura