LA RASSEGNA DI FILM A TEMATICA GAY-LESBICA E' SOSPESA PER PAUSA INVERNALE. RIPRENDERÀ IN PRIMAVERA I GIOVEDÌ ALL'ACROBAX. RINGRAZIAMO TUTTI COLORO CHE HANNO PARTECIPATO.
Per avere notizie in tempo reale sulla sua ripresa, scrivi una email a buzz.intercultura@autistici.org con oggetto "mailing list"

Le nuove foto piccanti del 16-06-09 di Silvio Berlusconi nel Pais+telegiornale brasiliano.
QUESTO VIDEO É STATO CENSURATO SU YOUTUBE, DIFFONDILO!

Ecco le nuove foto piccanti di Silvio Berlusconi a Villa Certosa che il giornale "El Pais" ha pubblicato il 16 giugno 2009. Dopo le foto, vi presentiamo questo telegiornale brasiliano nel quale si parla dello scandalo di Berlusconi ed i suoi rapporti con le "veline", tra cui ricordiamo c'é il primo ministro delle pari opportunitá Mara Carfagna. All'estero, dove c'è pluralitá dell'informazione e non si é sotto dittatura mediatica come in Italia, le notizie sull'Italia riescono ad affiorare.



DOWNLOAD VIDEO:

Per scaricare il video clicca QUI, metti il segno di spunta su "Accetto", quindi clicca su "Esegui" e scegli il formato di dowload a sinistra (3GP, FLV, MP4, WEBM, MP3). Garantiamo che l'applicazione é sicura; per funzionare ha bisogno che tu abbia installato Java.

QUESTO VIDEO É STATO CENSURATO SU YOUTUBE; ABBIAMO TRUCCATO IL VIDEO IN MODO CHE YOUTUBE NON LO RICONOSCA COME IL VIDEO "INCRIMINTATO" DIFFONDILO!

ATTENZIONE: In Italia come in Cina si censura internet e si imbavaglia l'informazione.
Martedí 16 giugno, il giornale nazionale spagnolo “El País”, pubblicava altre foto sulle "feste" di Berlusconi a Villa Certosa. Giovedí 18 giugno, creavamo un video su queste nuove foto al quale aggiungevamo un telegiornale brasiliano che parlava di questo scandalo sottotitolato in italiano e lo mettevamo su Youtube (sito per la condivisione di video).
Poiché queste (e molte altre) notizie vengono sistematicamente censurate in Italia, i cittadini italiani, affamati di informazioni altre, da domenica hanno letteralmente preso d’assalto queste nuove foto e questo servizio giornalistico di una televisione libera. Inoltre in molti hanno voluto esprimere il loro parere, lasciando un commento al servizio tv che avevano appena visto.
Sabato 20 giugno Youtube ci comunica la soppressione del video perché “Viola le norme della community”. Pertanto questo telegiornale viene oscurato al pubblico italiano, vengono cancellati tutti i commenti dei cittadini liberi ed inoltre, visto che é la seconda censura che subiamo per divulgare queste informazioni, ci viene vietato di pubblicare altri video e di scrivere su youtube: un vero bavaglio all'informazione che non finirá qui perché siamo convinti che, appena youtube scopirá altri telegionali stranieri che parlano della vicenda (ne abbiamo messi molti), arriverá a chiudere l'account.
Ci chiediamo quali siano queste norme violate: un telegiornale nazionale non può essere coperto da copyright, perché fa parte del diritto costituzionale all’informazione.
Ci viene il dubbio che, con le nuove normative sulla censura, di fatto, questi siti (Youtube, Facebook, ecc.) siano sotto ricatto del governo che, oltre a controllare tutti i media, vuole riuscire a controllare anche l’unico mezzo di libera comunicazione rimasto in Italia: internet.
Vi preghiamo di divulgare questa informazione perché quel che è successo è di una gravità inaudita: è un vero attacco alla poca libertà di informazione rimasta in Italia, che ci equipara sempre più alla censura che la Cina compie su internet.

REAGISCI! NEL NOME DELLA LIBERA INFORMAZIONE! SCARICALO E METTILO A TUA VOLTA SUL TUO SITO, SU DAILY MOTION E ALTRI, E SPARGI LA VOCE AFFINCHÉ LO FACCIANO ALTRI.
SE CI SARANNO 100, 1000 COPIE IN GIRO, NON POTRANNO CENSURARLE TUTTE.
In molti ci hanno scritto dicendo che, appena mettono il video su Youtube, questo viene subito bloccato. Per "ingannare" il sistema informatico di youtube, abbiamo elaborato un video che possa essere messo online senza che youtube si "accorga" che è lo stesso video che hanno censurato.

SOSTIENICI:

Copia e incolla questo codice nel tuo blog o nel tuo sito, avvertici e noi faremo altrettanto.

BANNER PICCOLO:
buzz intercultura


BANNER MEDIO:
buzz intercultura


BANNER GRANDE:
buzz intercultura